´╗┐

BLOG

Scegliere la donatrice perfetta

Pubblicato martedì, 19 marzo 2019 di Laura Marchesani

La donazione degli ovuli è uno dei trattamenti di procreazione assistita più richiesti in Europa e una delle cause che portano molte coppie a considera questa tecnica è l’avanzata età materna.

Quando si parla di età avanzata in procreazione assistita si parla di donne che hanno superato i 35 anni, cioè di donne giovani, ma che hanno una riserva ovarica in diminuzione e che, statisticamente hanno meno possibilità di rimanere incinte e di poter portare fino alla fine una gravidanza sana.

Questo, ovviamente, non significa che dopo i 35 anni, per una donna sia impossibile diventare mamma per via naturale, ma che le statistiche indicano che a partire da questa età sorgono maggiori difficoltà per le future mamme.

La donatrice di ovuli: dove cercarla

La ricerca della donatrice funziona in modo diverso a seconda del paese in cui si svolge il trattamento. La donazione di ovociti in Spagna è completamente anonima, ed è la clinica di procreazione assistita che assegna ad ogni ricettrice, o futura mamma, la donatrice più adeguata a lei. In Canada e negli Stati Uniti, invece, esistono diverse modalità di donazione: quella anonima, semi-anonima o conosciuta. Ci sono quindi delle opzioni da valutare in quanto al tipo di contatto o relazione che si desidera stabilire con la propria donatrice.

Come cercare la donatrice di ovuli

Sia in Canada che negli Usa esistono delle agenzia che si dedicano alla ricerca di possibili donatrici e raccolgono le informazioni di queste candidate in una base date a disposizione dei futuri genitori. A differenza di quello che succede in Spagna, in questi paese sono gli stessi aspiranti genitori che cercano la propria donatrice, assumendosene la responsabilità.

Le responsabilità della scelta della donatrice

Quando un futuro genitore sceglie da sé la propria futura donatrice, deve essere cosciente che i risultati della donazione, quindi il numero e la qualità degli ovociti, non vengono garantiti dalle agenzie. in altre parole, il fatto che una candidata sia inclusa in una base dati e si proponga per donare, non significa che la sua riserva ovarica sia ottimale. Il fatto di essere una donna giovane e sana è un buon parametro di base, ma non è l’unico. A seconda delle agenzia, a volte è possibile avere molti dettagli sulla candidata, che si possono condividere con il proprio ginecologo di procreazione assistita. Infatti, il medico, può dare dei consigli che sono sempre utili per i genitori, perché lui conosce i parametri che danno indicazioni sulle probabilità di successo di un ciclo.

In generale, sarebbe sempre utile poter contare con il parere di un esperto per potersi orientare nella scelta della donatrice, anche perché molte persone non sono coscienti del fatto che non tutte le ragazze giovani sono delle candidate ideali.

Alcune famiglie si concentrano sulle caratteristiche fisiche della donatrice e pensano che questo sia l’unico fattore importante, e, se non si fanno assistere da un professionista, rischiano di investire speranze, tempo e denaro, senza cognizione di causa. Inoltre, anche gli aspetti economici della donazione, sfortunatamente per molte persone sono importanti, perché questi trattamenti possono essere cari.

Per questo prima di decidersi per una candidata è necessario informarsi sui costi per il suo rimborso o compenso, e chiedere allo specialista un consiglio sincero.

Scegliere la donatrice perfetta
contatti
ovodonazione
utero in affitto
Uso de Cookies
Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar la experiencia de navegación, y ofrecer contenidos de interés. Al continuar con la navegación entendemos que se acepta nuestra política de cookies.
Cerrar