´╗┐

BLOG

Come vivere la gestazione per altri

Pubblicato mercoledì, 22 novembre 2017 di Laura Marchesani

Nonostante si ripeta costantemente che la gestazione per altri non è un “utero in affitto e che il percorso è complesso, alcune famiglie si sentono impreparate ad affrontare l’ansia che, in alcuni momenti, sentono.

In caso di sterilità di coppia o in generale avendo scelto questo coraggioso percorso, ogni futuro genitore vorrebbe poter trovare la donatrice di ovuli o il donatore di seme in tempi molto brevi, ottenere un buon numero di embrioni da trasferire, trovare la gestante ideale immediatamente e coronare il desiderio di genitorialità nel giro di dieci mesi. Sfortunatamente, non sempre le cose procedono così, per una serie di ragioni a cui si è già accennato, per questo i futuri genitori devono avere una visione aperta ed equilibrata, che li aiuti a valutare ogni situazione che si presenta nella gestazione per altri, in modo razionale ed equilibrato.

Valutare le migliori soluzioni nella gestazione per altri

Di fronte alle attese e ad eventuali imprevisti che si possono presentare durante la ricerca, o il trasferimento di embrioni, o nella stessa gravidanza, ci si dovrà concentrare per mantenere sempre un atteggiamento che permette delle risposte efficaci alle sfide che si presentano.

Quando ci si trova sotto pressione, come succede in un percorso di gestazione per altri, può essere necessario l’appoggio di uno specialista per sentirsi accompagnati per mano in questa fase di vita così intensa.

Una maternità surrogata serena

Ma cosa si può fare per mantenere l’equilibrio e la serenità, quando si vorrebbe sapere sempre cosa succede a migliaia di chilometri di distanza? Innanzitutto, è necessario avere una buona dose di fiducia nei professionisti che si occupano della gestazione per altri, e poi mantenere un sereno e costante scambio di informazioni e comunicazione con tutti loro, aiuta molto.

Ma ci sono altre piccole cose, gesti quotidiani che possono servire per mantenere la calma, quando si ha la sensazione di vivere in attesa di notizie dal Canada o dagli Stati Uniti. La vita dei genitori intenzionali, per un periodo di tempo lungo, è legata a quella di altre persone, come la donatrice e la gestante, e a eventi sui quali non si può esercitare un controllo.

Gestazione per altri e serenità dei genitori intenzionali

Quando i genitori d’intenzione hanno la sensazione di dipendere dalle circostanze di vita di donatrice o gestante, è bene prendere un respiro.

Durante la gestazione per altri, i futuri genitori devono sempre essere reperibili, il che significa che devono garantire l’accesso alle mail anche nei festivi o durante le vacanze. Infatti, le informazioni che riguardano il loro progetto di famiglia, devono poter fluire con facilità. Ciò, però, non significa che i genitori non possano continuare la loro vita di sempre, lavorare, riposare, vedere altre persone, anzi. Proprio questi gesti quotidiani aiutano a vivere con serenità un percorso importantissimo, come è la gestazione per altri.

È vero che i molti casi, per poter far fronte a tutte le spese che il trattamento di procreazione assistita richiede, molte famiglie devono rinunciare a ciò che non è strettamente necessario, ma socializzare, partecipare a eventi familiari, frequentare musei o altre forme di intrattenimento sono modi non troppo dispendiosi, ma utili, per contribuire a mantenere un equilibrio sano.

È molto importante anche “festeggiarsi”, congratularsi con sé stessi e con il partner per gli obiettivi raggiunti o semplicemente per la forza d’animo e la tenacia che si sta dimostrando, soprattutto se si procede dalla delusione causata dal fatto di non poter avere figli naturalmente. Tutti questi accorgimenti non sono perdite di tempo o inutili distrazioni, ma investimenti per il benessere di futuri genitori coraggiosi.

Come vivere la gestazione per altri
contatti
ovodonazione
utero in affitto
Uso de Cookies
Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar la experiencia de navegación, y ofrecer contenidos de interés. Al continuar con la navegación entendemos que se acepta nuestra política de cookies.
Cerrar